È appena nato e c’è da aspettarsi che pianga

Questo è un finto “primo articolo”, un fake, per usare il gergo natante. In effetti ne ho scritti già altri prima di questo e li ho usati per testare il sito: alcuni li potete vedere qua sotto, altri verranno in seguito ed altri ancora sono solo nella mia mente, ma già si mettono in fila, parola dopo parola, per sfogarsi in queste stanze digitali.

E in effetti è proprio questo lo scopo: creare un appartamento astratto, un orfanotrofio letterario in cui riversare tutti quei testi che non trovano altri luoghi in cui albergare, ma esigono comunque da me un tributo in inchiostro.

Diversamente detto, ho una moltitudine di parole in testa e devo tirarle fuori in qualche modo.

Comincio a popolare questi luoghi binari con una tra molte  Filosofie Superstiti, un paio di mie Pubblicazioni e il primo canto di un frivolo poema intitolato Gesta di Brigastio.

La mia speranza è che leggere queste pagine vi sia piacevole almeno la metà di quanto lo è per me scriverle.

Andiamo a incominciare…

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo di cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per statistica e pubblicità. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi